Coppa Campania 13/14

COPPA CAMPANIA DI CALCIO A CINQUE – SERIE D 2012/2013

COMPOSIZIONE DEI GIRONI
La Cappa Campania 2013/14 si compone di 24 (ventiquattro) gironi dei quali 18 (diciotto) gironi composti da 3 squadre e 6 (sei) composti da 2 squadre nel primo turno:
Tabellone 32esimi Coppa Campania 2013-14

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
Qualificazione ai turni successivi

PRIMO TURNO (trentaduesimi di finale)

I gironi triangolari saranno articolati sulla base della formula così detta “all’italiana”, con gare di sola andata.

In caso di parità di punti conseguiti da due od anche tutte e tre le società, al termine delle gare del singolo girone del primo turno, la vincitrice sarà determinata tenendo conto, in successione:

 dell’eventuale classifica avulsa, come dall’art. 51 N.O.I.F.;
 della differenza tra le reti realizzate e le reti subite;
 del maggior numero di reti realizzate.

Nell’ipotesi di perdurante parità, si qualificherà al secondo turno la società con minor numero di penalità, in ordine alla graduatoria della Coppa Disciplina, relativa alle gare del primo turno della Coppa Campania 2012/2013 per società di Calcio a Cinque – Serie D.

Nell’ipotesi di parità, tra due o più società, del minor numero di penalità, si qualificherà al secondo turno la società con il maggior numero di anni di continuativa attività nel Calcio a Cinque, nell’ambito della Lega Nazionale Dilettanti.

Nell’ipotesi di parità anche in relazione agli anni, di cui al precedente capoverso, si qualificherà al secondo turno la società con la data di affiliazione più remota, in ordine all’eventuale, identico anno solare di affiliazione.

I gironi composti da due squadre si svolgono con gare di andata e ritorno ad “eliminazione diretta”. Le modalità di qualificazione al secondo turno sono – nell’ordine – le seguenti:

1) maggior numero di punti conseguiti nelle due gare;

2) in caso di parità di punti conseguiti:
a) migliore differenza tra le reti realizzate e le reti subite;
b) maggior numero di reti realizzate fuori casa.

Nell’ipotesi di perdurante parità, al termine della gara di ritorno saranno effettuati i tiri di rigore come dalle “Regole del Giuoco del Calcio a 5“.

SECONDO TURNO (sedicesimi di finale)

COMPOSIZIONE GIRONI: 8 gironi da 3 squadre, le vincitrici di ogni girone si qualificheranno agli Ottavi di Finale.

I gironi triangolari saranno articolati sulla base della formula così detta “all’italiana”, con gare di sola andata.

In caso di parità di punti conseguiti da due od anche tutte e tre le società, al termine delle gare del singolo girone del primo turno, la vincitrice sarà determinata tenendo conto, in successione:

 dell’eventuale classifica avulsa, come dall’art. 51 N.O.I.F.;
 della differenza tra le reti realizzate e le reti subite;
 del maggior numero di reti realizzate.

Nell’ipotesi di perdurante parità, si qualificherà al secondo turno la società con minor numero di penalità, in ordine alla graduatoria della Coppa Disciplina, relativa alle gare del primo turno della Coppa Campania 2012/2013 per società di Calcio a Cinque – Serie D.

Nell’ipotesi di parità, tra due o più società, del minor numero di penalità, si qualificherà al secondo turno la società con il maggior numero di anni di continuativa attività nel Calcio a Cinque, nell’ambito della Lega Nazionale Dilettanti.

Nell’ipotesi di parità anche in relazione agli anni, di cui al precedente capoverso, si qualificherà al secondo turno la società con la data di affiliazione più remota, in ordine all’eventuale, identico anno solare di affiliazione.