Storia

  • La nascita della società

L’Olympic Sant’Antuono è una società che nasce nel 2005, dall’unione di alcuni imprenditori, tra cui Ciro Agnese lo storico Presidente, della parrocchia di Sant’Antuono uniti al parroco dell’epoca Don Carlo Candido. Il progetto era quello di utilizzare lo sport per avvicinare i ragazzi alla realtà di Dio. Negli anni questa realtà cresce sempre di più e, oltre a svilupparsi nel calcio a 5, riesce a creare squadre di varie discipline, dalla pallavolo al calcio, dal ciclismo all’atletica. Nel massimo splendore riesce a raggiungere quasi i 500 iscritti e arrivano le prime soddisfazioni come la vittoria del campionato provinciale di Napoli di calcio a 5 CSI categoria Open. Ma come tutte le cose belle hanno un inizio ed una fine, un po’ le forze economiche erano terminate, un po’ le forze umane scarseggiavano e l’ambiziosa realtà implose. Tutto scomparì e per svariati anni tutto resto fermo.

  • L’arrivo del nuovo parroco

Nel 2010 con l’arrivo del nuovo Parroco Don Giuseppe Nicolella, alcuni ex giocatori dell’epoca, pensarono di far ripartire il progetto con una sola squadra di calcio a 5. Il primo anno non andò tanto bene sia dal punto di vista dei risultati sportivi che della gestione, che non fu per nulla impeccabile. Stesso discorso vale per l’annata 2011.

  • L’anno del rilancio

Il 2012 fu l’anno della svolta: si curò in modo maniacale l’organizzazione e, a causa dei numerosi iscritti, si crearono due squadre di calcio a 5; una con il nome di Olympic Sant’Antuono, seguita da Mister Mazzella; l’altra nasce con il nome di Sporting San Domenico e viene data in mano a Mister Leonardo Florio.

  • Lo Sporting San Domenico

La scelta del nome è singolare, perché questi ragazzi sono cresciuti calcisticamente in un parcheggio dedicato a San Domenico. La giovane rosa, età media di 22 anni, è composta da alcuni ragazzi che si sono affacciati per la prima volta nella realtà del CSI, mentre altri sono dei veri veterani, avendo accumulato presenza in quasi tutte le categorie precedenti. Lo score dell’annata 2012/13 vanta di 17 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte e il palmarès conta già di due trofei, quali Campioni provinciali e Campioni Regionali CSI, solo un calcio di rigore sbagliato in terra sarda contro la Rappresentativa Calabria negò l’accesso alle Fasi Finali Nazionali.

  • Da Olympic S.Antuono a Futsal Ischia S.Antuono

Nel 2013 la società ha deciso di fare il salto di qualità e varcare nuovi palcoscenici come quello della Figc, e stavolta l’idea è quella di creare una scuola di calcio a 5 che comprende varie età e che soprattutto vuole promuovere l’essere cristiano tramite lo sport, non dimenticando mai le proprie origini; ecco perché la società ha deciso di inserire un codice etico approvato dall’intera rosa e dallo staff tecnico. E’ stato deciso di cambiare denominazione proprio perché si ha il desiderio che dei giovani d’Ischia rappresentino Ischia; ecco perché la scelta del nome Futsal Ischia S. Antuono. Continuano ad esistere due squadre di calcio a 5: la prima (Olympic S.Antuono) partecipa al Campionato CSI di Calcio a 5, mentre la seconda (ex Sporting San Domenico) partecipa al Campionato FIGC di Serie D con il nome di Futsal Ischia S.Antuono.

  • L’esordio in FIGC

Il 2014 rappresenta la prima esperienza nel mondo Figc; è stata molto formativa con alti e bassi, dalla conquista della vetta alla quasi uscita dalla zona play off, poi conquistati con la grande vittoria in casa dell’ Olimpic Cappella per 6 a 4; la stagione regolare verrà conclusa con il quinto posto. Ai play off si viene sconfitti per 5 a 3 dal Real Patria, perdendo quindi l’opportunità di promozione in serie C2. Alla prima partecipazione in Coppa Campania la squadra di Mister Florio è uscita ai quarti di finale contro il San Giuseppe, vincitrice della competizione.

  • L’anno della consacrazione

Il 2015 diventa un anno storico per la nascita del settore giovanile e per la Promozione in Serie C2. Dopo soli due anni in FIGC si conquista il salto di categoria vincendo i playoff del girone C. Nel settore giovanile si formano le categorie Juniores e Under 21. Il resto è storia recente…